Cultura

Forse a qualcuno non andava giù la prosa commemorativa incisa sulla lapide d’un cippo confinario, seminascosto a lato della strada statale 12 dell’Abetone e del Brennero, tra Ossenigo (frazione del comune di Dolcè) e Borghetto sull’Adige (frazione del comune di Avio), proprio alla demarcazione tra le province di Verona e di Trento e le regioni Veneto e Trentino-Alto Adige. Forse era troppo retorica la scritta evocativa per l’ignoto (o gli ignoti) che hanno danneggiato il marmo, per fortuna solo parzialmente, lasciando indenne il contesto storico: “Qui il 27 maggio 1915 i fanti del 114° Regg. Fant. Brigata Mantova abbatterono…

Leggi Tutto

La prima Lira della storia, la Lira Tron veneziana, e l’ultima Lira della Repubblica Italiana, sono state immortalate sul marmo Giallo Reale della Lessinia. Il monumento è stato realizzato dalla ditta Leatherstone srl di Verona e sarà esposto in anteprima durante la prossima edizione di Marmomac, alla presenza del Presidente Luca Zaia (ore 12.30, martedì). L’iniziativa rientra in un progetto promosso dal giornalista Sandro Sassoli (già ideatore delle iniziative per le “Celebrazioni Ufficiali della Lira e dell’Euro”) e dal consigliere regionale Stefano Valdegamberi, che vuole rievocare l’inizio e la fine della storia della nostra vecchia moneta, la Lira.  La prima…

Leggi Tutto

A Milano, alla 23ª Esposizione Internazionale, un focus speciale è stato dedicato ieri a Verona, con la presentazione della guida sul turismo urbano ‘Architectural Guide. Verona and Lake Garda’, di Sergey Nikitin-Rimsky. Alla Triennale di Milano, in programmazione fino all’11 dicembre, si è tenuto ieri uno speciale focus dedicato a Verona e alle sue contemporaneità turistiche e culturali. Partendo dalla presentazione della nuova pubblicazione ‘Architectural Guide. Verona and Lake Garda’, di Sergey Nikitin-Rimsky, edita da DOM publishers, l’incontro svoltosi negli spazi della 23ª Esposizione Internazionale ha proposto uno sguardo inedito sulla città scaligera e il suo territorio. Protagonisti gli elementi…

Leggi Tutto

Questa mattina il sindaco ha partecipato alla cerimonia per il 79° anniversario dell’eccidio della Divisione Acqui al monumento nazionale in circonvallazione Oriani, eretto a Verona nel 1966 per ricordare i soldati veronesi caduti a Cefalonia e Corfù tra il 12 e 26 settembre 1943. Sono intervenuti inoltre il Comandante del Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto Comfoter Generale di Corpo d’Armata Massimo Scala, il Prefetto di Verona Donato Cafagna, il Comandante della Divisione Acqui Generale Francesco Bruno, il presidente dell’Associazione Nazionale Divisione Acqui Giuseppe Dalpiaz e di quello della sezione veronese Claudio Toninel, oltre a numerose autorità civili, militari…

Leggi Tutto

Sempre più iconica e indispensabile simbolo di ripartenza culturale cittadina, la galleria del Museo della Radio in piazza Brà si evidenzia per proporre chicche uniche simbolo del ‘900 che ci siamo lasciati alle spalle. Nel muro dedicato a Maria Callas non si può non notare la storica foto dove la cantante lirica fa il suo inchino mentre incontra la regina Elisabetta II dopo aver cantato una scena dell’opera di Bellini, I Puritani, parte di un programma in una serata di gala in occasione della celebrazione del centenario del Covent Garden Theatre. Data: 1958 Storia e passione portano questa porzione culturale…

Leggi Tutto

La Giunta Regionale del Veneto con delibera, su proposta dell’assessore alla Cultura Cristiano Corazzari, ha approvato l’”Avviso per la presentazione di proposte progettuali concernenti la commemorazione di eventi e personalità che hanno segnato la storia del Veneto” in attuazione del Piano annuale degli interventi per la cultura 2022, approvato con DGR n. 719 del 14.06.2022, ai sensi della legge regionale Per la cultura (L.R. n. 17/2019). Il Piano annuale degli interventi per la cultura 2022, in attuazione del Programma triennale della cultura, prevede una specifica linea di azione “Commemorazione di eventi e personalità che hanno segnato la storia del Veneto”…

Leggi Tutto

Dopo la prima settimana, la galleria del Museo della Radio in piazza Bra registra i primi numeri importanti. Moltissimi i curiosi, la maggior parte Veronesi che, una volta entrati chiedono tantissimo riguardante Callas e Zenatello. “I nostri cittadini amano la cultura, e dall’afflusso al Museo di questi giorni  si capisce che ne sono AFFAMATI.Una porzione culturale dedicata alla Lirica manca da sempre in città, che questo sia il punto di partenza per voltare pagina e creare insieme un percorso nuovo, allineato con le grandi capitali mondiali, alla quale Verona, non ha nulla da invidiare.Noi con la nostra collezione sulla comunicazione siamo a…

Leggi Tutto

Il Consigliere Comunale di FdI, Massimo Mariotti interviene sulla tragedia della miniera di Marcinelle in Belgio, della quale l’8 agosto ricorre l’anniversario. «Un autorevole settimanale italiano, pubblicato in Belgio nei primi anni del dopoguerra, riportava l’annuncio della tragedia di Marcinelle con un titolo su otto colonne laconico nella sua drammaticità: “Al Bois du Cazier tutti morti a 1035!”. Una notizia agghiacciante che provocò un brivido di terrore nell’opinione pubblica mondiale e in particolare in quella di casa nostra, visto che il numero di morti italiani era il più alto. Dei 262 minatori europei deceduti, ben 136 provenivano dall’Italia, fra questi…

Leggi Tutto

La Chiesa di San Fermo di Verona è non solo un capolavoro dell’architettura e della pittura medievale, ma anche uno scrigno prezioso di dipinti ed altri manufatti di epoca rinascimentale.Tra le opere custodite al suo interno una bellissima tela di Giovan Francesco Caroto raffigurante “Sant’Anna con la Madonna e Gesù Bambino in gloria, San Giovanni Battista, San Pietro Vescovo, San Rocco e San Sebastiano”.  Trattandosi di uno dei capolavori della maturità dell’artista veronese era stato previsto il suo trasferimento nella grande mostra attualmente in corso presso la Gran Guardia “Caroto e le arti tra Mantegna e Veronese” (13 maggio – 2 ottobre 2022). Purtroppo, durante…

Leggi Tutto

Espressioni artistiche assemblate dall’Accademia Mondiale della Poesia, con consegna del Premio “Catullo” 2022 Verona, 30 luglio 2022 – Un Gran Galà della poesia, della musica e della danza, un evento dalla raggiera internazionale che ha suscitato emozioni e pensieri. È quello allestito nel cortile interno del Museo Lapidario Maffeiano, a due passi dall’Arena, in un’atmosfera classica accentuata dalla sapiente suggestione delle luci soprattutto sul pronao esastilo sotto cui si sono alternati i vari artisti. Proposto dall’Accademia Mondiale della Poesia e coordinato dallo stesso segretario generale Laura Troisi, l’elegante spettacolo di versi, suoni e movimenti ritmici è stato diretto…

Leggi Tutto

Un’alleanza aperta a tutti i soggetti della filiera del libro, per promuovere sul territorio veronese la lettura e fare in modo che diventi un’abitudine sociale quotidiana. Il primo passo per candidare Verona a ‘Città che legge’. E’ il ‘Patto di Verona per la lettura’, un protocollo d’intesa sottoscritto tra Comune e, ad oggi, 73 soggetti pubblici e privati, rappresentativi di associazioni, reti e sistemi della filiera del libro e della lettura veronese. L’obiettivo è quello di fare rete con la città, impegnando le parti ad attuare, in modo trasversale, azioni di promozione del libro nel rispetto del diritto di tutti…

Leggi Tutto

Da ufficio a Museo iconico… Finalmente Verona ha la sua galleria Museale dedicata alla Lirica Veronese ed Internazionale.Aprirà i battenti in Piazza Bra ( EX ufficio turistico ) con un Vernissage esclusivo il giorno 2 agosto 2022 alle ore 18.30. 2 agosto, non a caso, debuttò in Italia sul palcoscenico dell’Arena con La Gioconda di Amilcare Ponchielli, quando una giovanissima Maria Callas (1923-1977) scoperta da colui che creò la stagione Operistica Veronese, GIOVANNI ZENATELLO.  Nel 1947, quando ricopriva l’incarico di direttore artistico della stagione estiva all’Arena di Verona, Zenatello, dietro consiglio del giovane basso russo-veronese Nicola Rossi-Lemeni, ascoltò il giovane e promettente soprano Maria Callas in un provino…

Leggi Tutto

Gli esponenti di Fratelli d’Italia, Massimo Mariotti e Massimo Giorgetti, si sono recati nella via che il Comune di Verona ha dedicato a Paolo Emanuele Borsellino (Palermo, 19 gennaio 1940 – Palermo, 19 luglio 1992) in zona Bassone. Hanno voluto rendere omaggio alla memoria del magistrato rimasto vittima trent’anni fa, in via D’Amelio (dove vivevano sua madre e sua sorella), a Palermo, d’un attentato ordito da Cosa Nostra assieme ai cinque agenti della scorta (Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina). La salma di Borsellino è stata tumulata nel Cimitero di Santa Maria di…

Leggi Tutto

L’opera ‘La madre’, probabilmente riconducibile all’artista veronese Ruperto Banterle, entrata a far parte della collezione dei Musei civici veronesi. La scultura, oggetto di donazione da parte della famiglia Finotti alla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti, è stata trasferita da residenza privata al Chievo al Laboratorio di Restauro dell’Accademia di Belle Arti di Verona, dove sarà effettuato l’intervento di sistemazione da parte degli studenti. L’opera, in fase di attribuzione allo scultore veronese, potrebbe essere l’unica scultura superstite delle quattro realizzate tra il 1934 e il 1939, andate distrutte nei bombardamenti tedeschi nella ritirata del 25 aprile 1943. Il quartetto di statue…

Leggi Tutto

“Il Prosecco è nostro, è simbolo della nostra viticoltura eroica, è una bandiera della nostra terra che non può essere imitato. Confermo che il nostro impegno ci sarà sempre a fianco di chi si batte per difendere un prodotto che è unico come il territorio su cui crescono i suoi vigneti. È una difesa della nostra storia e della nostra identità. A chi pensa di utilizzare il nome Prosek disinvoltamente, ricordiamo che il nostro Prosecco non è un vino nato pochi giorni fa a tavolino; è un vino che si identifica con la nostra cultura, il nostro lavoro e i…

Leggi Tutto

Parte la valorizzazione vera e propria del Campo di Concentramento di Montorio. Obiettivo: aprirlo presto per le visite al pubblico, soprattutto alle visite scolastiche.Il Demanio, proprietario dell’area, in questi giorni ha sottoscritto l’atto di concessione temporanea del sito storico al Comune di Verona. Si tratta del primo fondamentale step per arrivare al trasferimento definitivo. Ora le associazioni Figli della Shoah e Montorioveronese.it, che nei mesi scorsi hanno pulito e riordinato il luogo della Memoria, potranno stipulare con l’Amministrazione comunale un Patto di Sussidiarietà per proseguire l’opera di sistemazione ed attivare una raccolta fondi per finanziare la messa in sicurezza dell’immobile.…

Leggi Tutto

Domenica 22 maggio, torna a Villa Buri la “Festa dei Popoli” con spettacoli, installazioni, laboratori, cucina e artigianato. L’appuntamento con la 31esima edizione dell’iniziativa è alle 12.30, con un programma di eventi che andrà avanti fino alle 19.  La giornata è un’occasione di interculturalità, uno spazio di condivisione e una celebrazione delle tradizioni delle popolazioni. Alle 12.30 è prevista l’apertura delle cucine e dalle 15 il via alla manifestazione con la tradizionale sfilata delle bandiere. I festeggiamenti proseguiranno per tutto il pomeriggio con la partecipazione attiva delle associazioni e dei cittadini. L’entrata è gratuita. Si raccomanda di arrivare a Villa…

Leggi Tutto

Il complesso di Forte Lugagnano (ex Werk Kronprinz Rudolf), a lato della strada di collegamento tra San Massimo all’Adige e, appunto, Lugagnano, presenta ancora, sulle recinzioni esterne, drastici avvisi di pertinenza esclusivamente militare che comandano ed ammoniscono Alt Farsi riconoscere e Zona militare Divieto di accesso Sorveglianza armata, quasi fosse un ambito dell’Esercito Italiano ancora pienamente ed ufficialmente attivo e funzionante e non dato in gestione ad associazioni che s’occupano (o dovrebbero farlo) della sua manutenzione ordinaria. Gruppi come, ad esempio, “Vivere la storia” (di genere culturale e di rievocazione storica) e la sezione veronese dell’Associazione nazionale Marinai d’Italia. 2015,…

Leggi Tutto

Dopo Isola della Scala e Trevenzuolo sono state posizionate anche a Verona in via Duomo e in via Stella le prime ‘pietre di inciampo’, le piastre di ottone che riportano il nome delle vittime naziste per religione, etnia e idee. Oltre al nome, è riportato anche l’anno e il giorno della deportazione e, se conosciuta, la data della morte. Le prime due pietre di inciampo a Verona sono quelle dedicate a Gilda Forti, in via Duomo, e Tullio Basevi, in via Stella. Altre due troveranno sede a breve in via Emilei, in ricordo di Lina e Ruggero Jenna. Lo scopo…

Leggi Tutto

Il “manego” ritorna a colpire lo “s-cianco”. Sabato 14 maggio parte la ventesima edizione del campionato di S-cianco, con il tradizionale gioco che occuperà le piazze di Verona e provincia fino al 31 luglio. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Giochi Antichi, riparte dopo due anni di stop. Grande l’entusiasmo tra i veronesi, che rappresentano una delle più numerose e importanti comunità di giocatori d’Europa. Due le novità per festeggiare il prestigioso traguardo delle venti edizioni. La prima riguarda la partecipazione di squadre provenienti da altre regioni e provincie, in particolare dal mantovano, dal pavese e dal veneziano. La seconda invece vedrà…

Leggi Tutto

Contribuì alla nascita dell’università di Verona E, oggi, la città scaligera ricorda Monsignor Aleardo Rodella, intitolandogli un parco. Nel quartiere di San Michele Extra, infatti, questa mattina, è stato dedicato l’ampio spazio verde adiacente alla chiesa della Madonna di Campagna, o più correttamente chiesa di Santa Maria della Pace, tra via Dolomiti e piazza Madonna di Campagna. Monsignor Aleardo Rodella: biografia Vissuto dal 1923 al 2004, nel corso della sua vita Rodella è stato indubbiamente fra gli artefici e promotori delle vicende storico-legislative che portarono all’introduzione di un corso di laurea a Verona. Prima come ideatore della creazione del Consorzio…

Leggi Tutto

La città di Verona è conosciuta in tutta Italia e in tutto il mondo in virtù di una serie di caratteristiche e determinazioni che permettono di rendere la città in questione particolarmente conosciuta. Non soltanto si tratta di un patrimonio UNESCO votato per le sue incredibili bellezze artistiche e non solo, in virtù di una serie di monumenti e di attrazioni turistiche di grandissimo livello, ma anche di una città incredibilmente amata e visitata ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, alcuni anche dopo aver vinto ai gratta e vinci soldi veri. Tra le grandi attrazioni…

Leggi Tutto

6 maggio, 11 e 15 settembre 1976: quando la terra tremò in Friuli    Alle ore 21:00 del 6 maggio 1976 il Friuli tribolato e lavoratore fu messo in ginocchio da un terremoto con epicentro posto tra i comuni di Gemona ed Artegna (presso la località Lessi), a nord d’Udine, ma con epicentro strumentale ad est, tra Taipana e Lusevera. Altri esperti hanno ipotizzato altri due “nidi” dell’epicentro, uno nel gruppo del monte Chiampon (accanto a Pradielis ed a Cesariis) ed un altro nella val Resia. L’intensità raggiunse la magnitudo 6,5 della “scala Richter”.    L’evento naturale interessò un’area di…

Leggi Tutto

Tutto il gusto della primavera sulle tavole dei ristoranti tipici.Al via da sabato 7 maggio il nuovo appuntamento stagionale del quarto ciclo delle iniziative promosse dal Comune in collaborazione con i ‘Ristoranti Tipici’ di Verona. ‘Il Ristorante tipico … a Primavera’ Fino a domenica 22 maggio, in tutti i ristoranti tipici aderenti sarà servito il menù de ‘Il Ristorante tipico … a Primavera’, con l’utilizzo di prodotti stagionali come l’asparago, i ‘bisi’ di Colognola ai Colli e le fragole. Ai piatti sarà anche abbinata un’offerta di vini, privilegiando le denominazioni e le aziende che producono e imbottigliano nella Provincia di…

Leggi Tutto

Un tour nella ‘Bella Epoque’, per scoprire a Borgo Trento tutto il fascino dei palazzi dell’Art Nouveau – arte nuova, meglio conosciuta come ‘Stile Liberty’. E’ questo l’obiettivo della nuova mappa turistica gratuita realizzata dal Comune insieme all’Associazione culturale Verona Città Fortezza, che guiderà cittadini e turisti alla scoperta della Verona Liberty. Al suo interno sono indicati i 36 principali gioielli architettonici simbolo di questo stile, come: Villa Tedeschi Tosatori, villa Bassani, villa Cipriani, palazzo Grassetti, la maggior parte realizzate in via N. Bixio; villino Brugnoli in via Caprera; villa Bolla in via Cesiolo. Villa Tedeschi Tosatori Villa Bassani Un’opportunità…

Leggi Tutto